Regolamento del consiglio comunale, approvato con delibera di consiglio nr.40 del 26/9/19

Funzioni: Il Presidente del Consiglio rappresenta, convoca e presiede il Consiglio Comunale ed esercita le altre funzioni attribuitegli dalla legge, dallo Statuto e dal presente regolamento.

Il Presidente garantisce il regolare funzionamento del Consiglio Comunale e delle sue articolazioni, assicura una adeguata preventiva informazione ai Gruppi Consiliari ed ai singoli Consiglieri sulle questioni sottoposte al Consiglio.

Il Presidente del Consiglio Comunale è tenuto a riunire il Consiglio in un termine non superiore a venti giorni, quando lo richiedano un quinto dei Consiglieri Comunali o il Sindaco, inserendo all'ordine del giorno le questioni richieste.

Il Presidente riceve le proposte di deliberazione, di mozione e di ordine del giorno. Salvo diverso accordo con i proponenti o diversa scadenza stabilita dalla legge, egli è tenuto ad iscriverle all'ordine del giorno del Consiglio entro i venti giorni successivi, qualora siano presentate dal Sindaco, dalla Giunta o da un quinto dei Consiglieri. Riceve, inoltre, le interrogazioni e le interpellanze presentate dai Consiglieri e le trasmette al Sindaco.

Elezione e revoca: L’elezione del Presidente avviene, nella prima seduta del Consiglio, con votazione unica e voto limitato ad un candidato. Il Presidente è scelto tra i Consiglieri, con esclusione dell’elettorato passivo del Sindaco. La carica di Presidente è incompatibile con quella di capogruppo consiliare.

E’ eletto Presidente il Consigliere che ottiene la maggioranza dei voti dei consiglieri assegnati non computando a tal fine il Sindaco. Ove nel corso della prima votazione, non si raggiunga la predetta maggioranza, la votazione va immediatamente ripetuta e risulta eletto Presidente il Consigliere che abbia ottenuto il maggior numero dei voti. In caso di parità, è eletto in carica il Consigliere più anziano di età.

Il Presidente del Consiglio Comunale può essere revocato a seguito di mozione sottoscritta da almeno un quinto dei Consiglieri assegnati e con la maggioranza dei voti dei Consiglieri assegnati.

Ultimo aggiornamento

Martedi 12 Novembre 2019