Comune di Tavullia - (PS)

Personaggi Illustri

FABIO TOMBARI:

nasce a Fano, in Provincia di Pesaro e Urbino, il 21 dicembre 1899, da padre barbiere e madre casalinga.Diplomatosi maestro nel 1918, insegna nelle scuole elementari fino al 1934, anno in cui sposa Angela Busetto da cui avrà due figli, Maria e Giovanni che si spegnerà prestissimo. 
Il suo primo libro appare nel 1927, Le Cronache di Frusaglia, gli varrà il Premio dei Dieci. Nel 1930, La Vita presso Mondadori che diverrà, da quel momento. Il suo editore, si aggiudica il Premio dei Trenta: Poi La morte e l'amore (1931),Le fiabe per amanti (1932), I sogni di un vagabondo (1933), Il libro degli animali(1935) e I ghiottoni (1939). Dal 1944 abbandona l'insegnamento per dedicarsi completamente alla scrittura. Nel 1954 Essere e I mesi, nel 1955 Il libro di Tonino con cui si aggiudica il Premio Collodi e il Soroptimist nel 1956. SeguonoL'incontro, Il canto del gallo, Il gioco dell'oca, Pensione Niagara, Il concerto fiorito, I novissimi ghiottoni, Renda e Rondò. Nel 1974 si pubblica negli Oscar Mondatori, Frusaglia, ampliata a cinquanta cronache e riveduta in molte parti. Nel 1981 i 45 racconti di Tutti in famiglia che vedono la luce direttamente nella collezione degli Oscar. Tombari si spegne a Rio Salso dove si era ritirato definitivamente fin dai primi anni cinquanta, l'8 giugno 1989.
"In natura come in arte non vi sono due risposte a una sola domanda. L'arte è il proseguimento evolutivo della natura e l'acqua che va al mare non può sbagliare" (Fabio Tombari)

IGINO BALDUCCI:
nato a Tavullia l'11 marzo 1891, morto a Milano il 19.10.1974, ha svolto la sua attività di avvocato a Milano, senza mai tralasciare la sua passione per lo scrivere, e nelle sue opere ha sempre raccontato i paesaggi e ricordato le persone del suo paese natale.

VALENTINO ROSSI:
Valentino Rossi, nato il 16 febbraio 1979, comincia giovanissimo la strepitosa carriera che lo vede attestato nell'olimpo del motociclismo internazionale. Queste le prime tappe:
1989 - Prima licenza e prima gara in kart.
1990 - vince nove gare e il titolo di campione regionale.
1991 - Si classifica quinto su sessanta concorrenti nel campionato italiano.
1992 - Abbandona i kart, passa alle mini-moto e vince la prima gara a Miramare. Seguiranno altri quindici successi.
1994 - Vince il titolo italiano Sport Production nella 125 con la Cagiva ufficiale
1995 - Passa all'Aprilia: conquista il titolo di campione d'Italia e il terzo posto nel campionato europeo della 125.
1996 - Debutta nel mondiale con la Scuderia Sacchi-Agv
1997 - Vince sin dalla prima gara: su quindici ne domina dodici, una sola caduta in Giappone. Sempre a Brno si aggiudica il titolo mondiale con tre gare d'anticipo: conquisterà 321 punti distanziando di 83 lunghezze Ueda, il secondo classificato.
Da allora ad oggi è noto a tutti il suo carnet di vittorie.
Valentino Rossi a Tavullia ha trascorso l'infanzia e nei dintorni si è cimentato con le prime "corse". A Tavullia si sente legato e qui torna appena può.